Menu

CMD AVIO: è iniziato l’investigation process per diventare DOA HOLDER

La CMD continua a compiere importanti passi in avanti nella divisione Avio.

Dopo aver ottenuto la Procedura Alternativa (APDOA – Alternative Procedure Design Organisation Approval) nel dicembre 2016 ed essere diventati Type Certificate Holder per il motore a benzina CMD22 nel gennaio 2018, lo staff Avio si appresta a compiere il passaggio dalla APDOA alla DOA (Design Organisation Approval).

Il kick off meeting tenutosi tra CMD ed EASA (European Aviation Safety Agency) ad inizio ottobre presso l’headquarters della società, ha sancito l’inizio dell’investigation process al quale l’azienda si sta sottoponendo per dotarsi, appunto, di una struttura DOA.

Chiusa la prima fase del processo, durante la quale è stato reso noto all’EASA DOA Team Leader il management staff Avio e l’activity plan rivolto al raggiungimento di tale obiettivo, è iniziata la seconda fase, dedicata all’analisi del DOH (Design Organisation Handbook) preliminare.

La DOA permetterà alla CMD di:

“- Eseguire attività di progettazione contenuti nella finalità dell’approvazione;

- Detenere documenti di conformità accettati dall’Agenzia senza ulteriori verifiche;

- Eseguire alcune attività in piena autonomia rispetto all’Agenzia” 

(https://www.easa.europa.eu/easa-and-you/aircraft-products/design-organisations/design-organisations-approvals).

Contestualmente, ad inizio 2019 partirà il processo di certificazione per il GF56, motore diesel 2 tempi ad iniezione diretta common rail, legato all’ottenimento del Type Certificate.

Approfondisci
Sottoscrivi questo feed RSS

RITROVACI ANCHE
sui Social Network

TwitterFacebookYouTubeGoogle+
ponrec

Login or Sign In